ALLENAMENTO AL FEMMINILE: ELIMINIAMO LE FOBIE



Come bruciare PIU’ calorie in MENO tempo? Signore la risposta è: “allenatevi come gli uomini!”

Forse non è la risposta che cercavate, ma purtroppo è la verità.  Ancora oggi, c’è una netta divisione in palestra: gli uomini sono nell’area pesi, rossi in volto, tutti sudati e vicino al collasso, mentre le signore sono attaccate alla loro macchina aerobica preferita, sfogliando la loro rivista altrettanto gradevolmente preferita. Quando propongo alle signore di allenarsi come gli uomini, non vuol dire che debbano dedicare ore di allenamento sulla panca e al curl per i bicipiti, ma  più che altro intendo metterle alla prova, per aumentare la forza, invece che lottare contro la lancetta della bilancia.  Vi consiglio inoltre di lasciar un pò perdere le macchine e gli esercizi di isolamento, ma  dedicatevi agli esercizi con peso corporeo ed esercizi composti (squat, stacchi, rematori, ect ect). Purtroppo e per fortuna cambiare il corpo non è mai semplice.

Le donne tendono a essere svantaggiate per quanto riguarda la perdita di grasso e la costruzione muscolare anche e non solo perché la maggior parte dei consigli in circolazione si basa su ricerche condotte da e per uomini. Il corpo delle donne è alquanto diverso da quello degli uomini per il metabolismo e per la risposta all’attività fisica. Inoltre, le donne, tendono a depositare più grasso dopo i pasti contribuendo alla loro maggiore percentuali di grasso corporeo.

Dal punto di vista evolutivo per le donne avere più grasso corporeo è un bene, perché queste riserve potranno essere usate eventualmente durante la gravidanza e l’allattamento. Quando raggiungono la maturità, il loro corpo inizia o tende a depositare grasso intorno ai fianchi e sulle cosce, “bloccandolo” in vista della gravidanza.   Anche  lo stress influenza il metabolismo delle donne inibendo ed opponendosi al dimagrimento, generando una secrezione continua di cortisolo la cui funzione principale è aumentare la glicemia, cosi da avere abbastanza energia per superare una situazione stressante. Le donne e gli uomini bruciano e depositano il grasso corporeo sostanzialmente in modo diverso.

Durante l’attività fisica, le donne usano il grasso per produrre energia molto più di quanto fanno gli uomini. Ciò rende l’attività fisica assolutamente essenziale per la perdita di grasso, perché, a riposo, le donne consumano meno grasso. Nell’ attività fisica le donne rifiutano l’allenamento con i pesi per  paura d’ingrossare e, quando decidono di allenarsi con i pesi, inseriscono il classico programmino “pesi leggeri e tante ripetizioni”.


Dovete uscire dai luoghi comuni e “rientrare” nel vostro jeans preferito. Ricordate che il muscolo è più denso rispetto al grasso e brucia più calorie e quindi uno più uno uguale a due: più muscoli, più calorie bruciate anche a riposo e non solo durante l’attività fisica. Indipendentemente che ciò sia o non sia stato sufficiente a convincervi, parliamo di esercizi, partendo dal confronto fra esercizi di isolamento ed esercizi composti. Riepiloghiamo il significato dei i termini tecnici: con i primi indichiamo leg extension, curl per i bicipiti, curl per i posteriori della coscia, e con i secondi indichiamo squat, trazioni alla sbarra,piegamenti sulle braccia, rematori e tutte le loro varianti di forma e di esecuzione. Gli esercizi composti prevedono l’utilizzo di più muscoli per eseguire il movimento, quindi brucerete più calorie in meno tempo. Precisiamo subito e a scanso di equivoci che non è vero che per sollevare carichi pesanti bisogna essere grossi e brutti.

Vi porto come esempi:  Marilou Dozois (sollevatrice canadese 1,60mt x 48 kg ), Christmas Abbot (crossfitter  1,60mt x 52kg) con massimali di squat e deadlift (stacco da terra) da far invidia a tanti maschietti… guardate le loro fotografie, vi renderete così conto che sollevando pesi non perderete la vostra femminilità…anzi ! Quindi, anche se sposterete qualche carico in più non assomiglierete mai ad un body builder, ma anche se avete una genetica fantastica, certi obiettivi NON si raggiungono mai senza una dedizione e una applicazione sopra la media.

L’allenamento DEVE essere divertente e se riuscite a trovare divertente correre per 20 km, fatelo certamente. Eventualmente comunque vi invito a mischiare un po’ gli ingredienti. Invece di volere e dovervi massacrare con lunghe sedute aerobiche, provate alcune sedute di HIIT (allenamento intervallato ad alta intensità) DOPO aver fatto sollevamento pesi, rimandando l’aerobica costante ad una giornata di sole! Vi sentirete molto soddisfatte quando non dovrete più chiamare vostro marito per aprire un barattolo, per spostare il letto quando siete a casa da sole, e ancora PIU’ soddisfacente sarà  spostare più carichi del tipo accanto a voi in palestra. Non importa se avete 70 anni o 20 anni, l’importante è affrontare nuove sfide. Sono i fatti che rendono divertenti gli allenamenti, non sicuramente postare su facebook  la foto con qualche vostro risultato estetico fine a se stesso. 

Entrando nell’area dei pesi liberi, avrete anche altri benefici: aumento dell’energia, aumento della fiducia, miglioramento posturale, miglioramento della composizione corporea, riduzione dello stress, aumento della libido e delle endorfine.  Logicamente se non conoscete la forma corretta e l’esecuzione degli esercizi è giusto affidarvi ad un’ allenatore anche solo una volta a settimana per valutare la tecnica. Scegliete un Coach che abbia esperienza, che abbia provato su se stesso certe tecniche e che si alleni con certe metodiche. Aumentate gradatamente il carico da sollevare e non concentratevi solo sui numeri della bilancia, ma spostate la vostra attenzione sui numeri che potete sollevare…è più eccitante, motivante e incoraggiante.



*bibliografia disponibile su richesta all’Autore.

Newsletter